Siti contaminati e obblighi di bonifica. Che fare?
WEBINAR

Siti contaminati e obblighi di bonifica. Che fare?

giovedì4 luglio  2024 -  14:00 - 18:00

iscrizione: 350,00 € a persona
IVA 22%
Informazioni

Informazioni sul corso

Anche un evento accidentale involontario, come la rottura di un impianto con conseguente sversamento, può generare l’obbligo di accertamento di una possibile contaminazione.
Come ci si deve comportare sia dal punto di vista tecnico che legale quando si riscontra una contaminazione di un sito?
Quali obblighi derivano dalla constatazione di una contaminazione?
Come destreggiarsi tra i diversi iter burocratici?

Ce ne parlano dal punto di vista giuridico e tecnico, l'avvocato penalista esperto di diritto ambientale Daniele Zaniolo ed il Geologo Vittorio Barella, specializzato in tecniche di indagine innovative per affrontare problematiche legate all’inquinamento ambientale.

DOCENTI:

Daniele Zaniolo: Avvocato penalista dal 1997, abilitato al patrocinio davanti alla Corte di Cassazione. Esercita prevalentemente in materia di diritto penale dell’impresa, con particolare riguardo alla responsabilità colposa infortunistica, ambientale e professionale, alla responsabilità amministrativa degli enti collettivi (D.Lgs 231/01). Socio titolare dello Studio De Carlo, Zaniolo – penalisti Torino.

Vittorio Barella: Geologo, socio fondatore della ISO4 S.n.c., che opera nell’ambito delle analisi e degli studi ambientali. La ISO4 gestisce il Laboratorio di Geochimica Isotopica del Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Torino e possiede un proprio laboratorio isotopico presso il Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Pavia.

PROGRAMMA:

  • Accertamento della contaminazione.
    • CSC (Concentrazioni Soglia di Contaminazione) e CSR (Concentrazioni Soglia di Rischio).
    • Tempi e modalità di accertamento.
    • L’analisi del rischio.
    • Individuazione del soggetto tenuto all’accertamento.
    • Obblighi e sanzioni.
  • La definizione del set analitico e adempimenti relativi.
    • Il delicato tema della scelta dei possibili contaminanti.
  • Scelta dei punti di indagine e caratterizzazione (criteri di legge).
    • La discrezionalità di chi indaga.
  • I rapporti con la Pubblica Amministrazione nella fase dell’indagine.
  • L’analisi del rischio (superamento CSR).
    • L’individuazione del responsabile dell’inquinamento.
  • Le conferenze dei servizi.
    • Tipologie e modalità (le conferenze semplificate, sincrone e asincrone).
    • La procedura semplificata di bonifica.
    • Il problema del silenzio assenso.
  • I rapporti con la Pubblica Amministrazione nella fase dell’iter di bonifica.
  • Procedure tecniche di bonifica.
  • I reati ambientali.
    • Contaminazione e inquinamento.
    • Conseguenze.

 

Il corso rilascia Crediti formativi:
Crediti formativi per R.S.P.P./A.S.P.P.
- tutti i macrosettori ateco 2007 e i nuovi settori produttivi SP1, SP2, SP3 e SP4 - Ai sensi dell'art 32 comma 6 del D.lgs. n. 81/08 e s.m.i. e dell'Accordo Stato-Regioni, repertorio atti n. 128/CSR, del 7.7.2016. (4 crediti)

Il corso vale anche come aggiornamento Dirigenti

Strumento utilizzato: Gotomeeting
non è necessario installare nulla, è sufficiente avere una connessione internet e altoparlanti collegati al pc per l'ascolto. Si potrà intervenire sottoponendo domande al docente solo in forma scritta.

Il pagamento dovrà essere effettuato tramite carta di credito. Per gli enti locali è sufficiente che pervenga entro i tempi previsti copia della determina di impegno di spesa.

Eventuali rinunce dovranno essere comunicate alla Segreteria organizzativa entro una settimana dalla data dell'evento.
Successivamente a tale data verrà trattenuto il 75% della quota di partecipazione, salvo indicazione di altro partecipante. Se la rinuncia viene comunicata entro 48 h dall'inizio del corso, verrà trattenuto il 100% della quota.